I Salotti della Conoscenza di Quin – La Supply Chain del Covid-19: sbilanciamenti tra demand e supply

I Salotti Virtuali della Conoscenza sono una iniziativa lanciata da Quin durante il lockdown per approfondire temi di attualità in ambito Operations, Project Management e Data Analytics con la testimonianza di ospiti ed esperti. Ora disponibili nel canale YouTube di Quin, sono utili strumenti per pianificare il futuro delle imprese.

Smart Operations & Supply Chain Management

Il Salotto dedicato alle Smart Operations ci ha permesso di fare un parallelismo tra alcuni fenomeni che si sono verificati, in alcuni casi in maniera estrema, a causa del Covid-19 e alcune tecniche di gestione proprie del Supply Chain Management, che esperti e manager applicano o possono applicare nei contesti lavorativi ogni giorno per migliorare le performance aziendali.

E’ possibile rivedere il Salotto dedicato alle Smart Operations nel nostro canale YouTube insieme all’intero palinsesto su temi di grande attualità per trarre spunti e soluzioni per gestire la complessità crescente in cui operano oggi le imprese.

Quali i principali argomenti trattati e quali i takeaways? Scopriamoli insieme.

Argomenti trattati

  • Terapie intensive. Sbilanciamento fra domanda e fornitura. La situazione che abbiamo visto nelle nostre strutture sanitarie e nelle terapie intensive in particolare ci fa riflettere su questa dinamica di dis-equilibrio e sui concetti di livello di servizio e ricerca di forniture alternative: il tentativo di posticipare il picco e “appiattirlo” è proprio una classica tecnica chiamata Demand shaping.
  • Supermercati presi d’assalto. Le immagini dei supermercati presi d’assalto sono ancora sotto gli occhi di tutti. E l’effetto Bullwhip  o Forrester è la prima cosa che sarà venuta in mente agli esperti di Supply chain e logistica: una variazione repentina, anche se piccola, della domanda avrà causato pesanti ripercussioni lungo tutta la catena logistica di approvvigionamento.
  • Stampa 3D: l’additive manufacturing, uno dei pillars dell’Industry 4.0, è venuto in aiuto per produrre pezzi per i respiratori tanto necessari in quei giorni di piena emergenza.
  • Filiere lunghe: mascherine introvabili. Nessuno le produce in Europa perché hanno un valore troppo basso per essere sostenibile. Ci siamo resti conto della criticità di avere filiere lunghe con delocalizzazioni in Far East di produzioni dal prezzo basso; ma in alcuni casi come questo dall’impatto strategico così alto.

Takeaways

Come essere pronti per fronteggiare eventi così inaspettati e dagli effetti così ampi?

  • Necessità di essere preparati a tempi estremamente incerti nei quali la flessibilità dei processi di Supply chain non sarà un plus ma una necessità.
  • Necessità di prefigurarsi molti futuri diversi e di prepararsi per ognuno di questi: la capacità di simulare velocemente diversi scenari di domanda, di produzione e di distribuzione sarà ora un fattore vincente per le organizzazioni davvero 4.0.
  • Questi eventi ci ricordano una volta di più l’importanza di adottare davvero tecniche di risk management per poter ridurre rischi o mitigarne gli effetti. Questa è una tematica troppo presto rimasta relegata alla teoria e non messa davvero in pratica nel mondo dell’industria.

I Salotti Virtuali della Conoscenza offrono punti e soluzioni pratiche per gestire il new normal in cui operano oggi le imprese. Seguici su YouTube!