L’Innovation Manager: la figura chiave che apre le porte verso l’industria 4.0Sono 10 i professionisti di QUIN in lista per accedere agli Innovation Manager accreditati per progetti di riorganizzazione e digitalizzazione.

Venerdì 27 settembre è entrato nel vivo il programma del MISE (Ministero per lo Sviluppo Economico) per i Voucher per la consulenza in innovazione con l’inizio delle iscrizioni per l’accreditamento degli Innovation Manager che, in via esclusiva, potranno erogare la consulenza alle aziende che intendono intraprendere un percorso verso Industria 4.0. Il voucher consiste, infatti, in contributi a fondo perduto a favore di PMI e reti d’impresa che attiveranno progetti di trasformazione tecnologica e digitale.

Sono 10 gli Innovation Manager in progress di QUIN che si candidano come consulenti nelle liste del MISE, praticamente l’intero team di professionisti che in questi anni ha svolto progetti di cambiamento organizzativo e tecnologico per aziende di diversi settori merceologici nelle aree Operations & Supply Chain Management e Project & Innovation Management.

Lo strumento del voucher promosso dal MISE ricalca la modalità e gli ambiti di intervento caratteristici di QUIN: per l’impresa si tratta di intraprendere percorsi di trasformazione organizzativa e tecnologica in chiave industria 4.0 per guadagnare in competitività, efficienza e flessibilità. La consulenza finanziabile permetterà quindi di intervenire su tre livelli:

  • il business process reengineering per l’efficientamento dei processi – studio del modello as is e definizione del modello to be
  • la software selection e relativa implementazione per l’introduzione di tecnologie smart
  • la formazione del personale per un adeguamento culturale ed operativo al nuovo ambiente di lavoro e produttivo

Il Voucher per la consulenza in innovazione in sintesi

Cos’èè un intervento che sostiene i processi di trasformazione tecnologica e digitale delle PMI e delle reti di impresa attraverso l’introduzione in azienda di figure manageriali in grado di ammodernare gli assetti gestionali e organizzativi dell’impresa e implementare le tecnologie abilitanti previste dal Piano Nazionale Impresa 4.0

A chi si rivolgepossono beneficiare delle agevolazioni le PMI e le reti d’impresa operanti su tutto il territorio nazionale

Spese ammissibiliriguardano spese sostenute a fronte di prestazioni di consulenza specialistica rese da un manager dell’innovazione qualificato – Innovation Manager; la consulenza deve essere finalizzata a indirizzare e supportare i processi di innovazione, trasformazione tecnologica e digitale, ammodernamento degli assetti gestionali e organizzativi delle imprese e delle reti e formalizzata in un contratto di consulenza sottoscritto dalle parti successivamente alla data di presentazione della domanda di ammissione al contributo.

Agevolazione – si tratta di un contributo a fondo perduto in forma di voucher concedibile in regime “de minimis” in misura del 30 o 50% a seconda della tipologia di impresa PMI o rete.

Innovation Manager – le aziende dovranno affidare i progetti di consulenza agli Innovation Manager accreditati dal Mise – il processo di accreditamento dei manager è in corso a partire dal 27 settembre e fino al 25 ottobre.

*Per ulteriori informazioni e dettagli https://www.mise.gov.it/index.php/it/incentivi/impresa/voucher-consulenza-innovazione